Canti religiosi: la storia dei Gen Rosso e Chiara Lubich

Canti religiosi: la storia dei Gen Rosso e Chiara Lubich

19/05/2020

Nel 1943 c'era la guerra in Italia. Chiara Lubich aveva 23 anni e viveva in prima persona la tragedia: Trento, sua città d'origine, fu bombardata per lungo tempo. Le 80 incursioni aeree seminarono distruzione e morte, con 400 vittime e circa 1800 edifici danneggiati.

Il periodo critico suggerì alla giovane Chiara una riflessione fondamentale per il suo percorso di vita: "ogni cosa materiale può crollare ma non Dio, inteso come amore".

Da questo pensiero nacque il "Movimento dei focolari", una corrente spirituale il cui obiettivo è costruire ponti di pace tra i popoli e vivere secondo il Vangelo.
Nel 1964 prese vita la sede ufficiale del Movimento: Loppiano, località nel comune di Figline e Incisa Valdarno che oggi conta 850 abitanti provenienti da 65 Paesi del mondo.

Chiara Lubich aveva capito che il messaggio arriva prima e con più forza se diffuso attraverso una canzone. E così nel 1966 parte il progetto Gen Rosso, un gruppo musicale multiculturale che si ispira ai principi di comunione e fratellanza alla base del Movimento. "Gen" sta per "generazione nuova" e "Rosso" è il colore della prima batteria regalata da Chiara ai ragazzi.

Mentre il Movimento si diffonde in luoghi lontanissimi tra loro, la band diventa cassa di risonanza dei suoi valori. I musicisti, tutti di origine diversa, sono la perfetta espressione di quel melting pot realizzato a Loppiano: melodie, ritmi e coreografie che non hanno confini sono il presupposto per performance di grande impatto.

Gen Rosso ben presto si ritrova ad avere un'attività molto intensa in cui produce album a ripetizione per il mercato italiano, straniero e anche a carattere liturgico (ben 11): a tal proposito ricordiamo "Servo Per Amore", uno dei brani più diffusi nelle cerimonie religiose.

Anche l'attività dal vivo è molto intensa, soprattutto perché il gruppo propone sia concerti in senso stretto che musical: sono oltre 1.500 i live realizzati durante 250 tour in 53 nazioni diverse. A ciò si aggiungono i vari raduni e le manifestazioni del Movimento e non.

I Gen Rosso dal 1966 ad oggi non si sono mai fermati, confermando la bontà dell'intuizione di un tempo: il messaggio arriva prima e con più forza se diffuso attraverso una canzone.

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ

Stolen Apple: ecco il videoclip di "Renegade Sun (Brexit)"

Estate 2020 senza grandi eventi: l'elenco dei festival e concerti annullati

News dal mondo della musica

Laura Pausini: Pelè è meglio di Maradona

Laura Pausini: Pelè è meglio di Maradona

Laura Pausini torna su Maradona dopo le tante polemiche: "Parole travisate". [..]

American Music Award 2020: è sempre Taylor Swift

American Music Award 2020: è sempre Taylor Swift

Gli AMA hanno sempre lo stesso padrone: Taylor Swift trionfa anche quest'anno. [..]

Marty McFly ritorna al futuro: "Non andare nel 2020!"

Marty McFly ritorna al futuro: "Non andare nel 2020!"

Torna sulle scene Marty McFly e stavolta collabora con il rapper americano Lil Nas X. [..]

Angela di Mondello: non ce n'è coviddi, capitolo secondo

Angela di Mondello: non ce n'è coviddi, capitolo secondo

Angela di Mondello ancora protagonista: coviddi, canzone, videoclip e sanzione. [..]

Pooh: deceduto Stefano D'Orazio

Pooh: deceduto Stefano D'Orazio

Stefano D'Orazio, storico batterista, autore e voce dei Pooh, è deceduto ieri, all'età di 72 anni. [..]

Rick Allen: storia del batterista dei Def Leppard con un braccio solo

Rick Allen: storia del batterista dei Def Leppard con un braccio solo

Rick Allen è sopravvissuto a un incidente stradale e, nonostante abbia perso un braccio, ha continuato a suonare. Ancora oggi è il batterista dei Def Leppard. [..]

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

Il braccio di Elvis per la campagna di vaccinazioni antipolio: quando non c'erano gli influencer ma ugualmente lo Stato coinvolgeva i personaggi famosi per veicolare il messaggio. [..]

L'anno senza musica...

L'anno senza musica...

Si, lo riconosco, sicuramente il titolo è eccessivo. Non vorrei attribuire altre colpe a questo 2020, già ne ha diverse da scontare, e poi ad essere onesti non è vero che ci ha esclusivamente sottratto cose, anzi potrei dire con serenità che ci ha portato doni in abbondanza: mascherine, gel disinfettanti, distanziamento sociale ed un bel pò di tempo da dedicare a noi stessi.. [..]

Max Pezzali: "Qualcosa Di Nuovo"

Max Pezzali: "Qualcosa Di Nuovo"

Max Pezzali lancia il nuovo singolo "Qualcosa Di Nuovo" e l'omonimo nuovo album. [..]

Ligabue: l'ultimo bacio

Ligabue: l'ultimo bacio

Ligabue e il presunto bacio gay. Non è tempo per noi. [..]

Nemo: concerto per un solo spettatore

Nemo: concerto per un solo spettatore

La pandemia obbliga gli artisti a creare nuovi format e nuove occasioni di esprimersi. Alberto Nemo propone un concerto per un unico spettatore. [..]