Carole Pope: la storia è questa

Carole Pope: la storia è questa

05/07/2018
  • Carole Pope
  • Rough Trade

Sovversiva, libera, padrona delle proprie scelte e del proprio tempo. Di questo tempo Carole Pope ce ne ha regalato un pò, rispondendo alle nostre domande sulla musica, sulla scrittura e anche sul sedano. E tutto questo direttamente dalle assolate strade della California.

Benvenuta su Toptesti.it. Stai scrivendo in questo periodo?
Ciao! Piacere! Ho un nuovo singolo e video appena usciti intitolato "This is Not A Test" e sto lavorando su altri 3 pezzi per un nuovo EP.

Di che cosa hai paura?
Perdere le libertà faticosamente conquistate.

Rispetto alla vita da diva, una antidiva ha più vantaggi o svantaggi?
Sono qui ad occuparmi della mia carriera. A volte trovo le date io stessa. Altre volte lavoro con agenti. Il vantaggio è il non dover tener conto di nessun altro. Lo svantaggio è il doversi promuovere da soli. Il che prende del tempo al mio processo creativo. Gli artisti devono avere un'ottima visibilità sui social per sopravvivere oggi.

Hai un rapporto controverso con Los Angeles: cosa ti toglie e cosa ti dà?
Vivere a Los Angeles porta ad isolarsi. Le "persone sociali" qui sono ossessionate da loro stesse e ti possono dare buca all'ultimo minuto. Devi sempre avere un piano B pronto. Aspetti positivi: la California è bellissima e adoro poter andare a fare escursioni o andare in spiaggia ed anche nel deserto. Mi piace molto anche l'aspetto diciamo politico, specialmente come la comunità si aggrega in momenti di crisi.

I tuoi testi sono sempre stati molto diretti. Ti hanno mai chiesto di registrare una canzone cambiando il testo, poiché troppo provocatorio?
Una volta, tanti anni fa, è stato chiesto alla mia band Rough Trade di registrare una battuta offensiva nella nostra più grande hit "High School Confidential". Alla fine alcune radio hanno inserito il "beep" di censura sulla battuta mentre altre stazioni più indipendenti la mandarono in versione non censurata.

Rispetto al passato, oggi quanto sei trasgressiva?
Mi sento trasgressiva perché rispondo solo a me stessa e a nessun altro.

Il fatto di essere un punto di riferimento per la comunità gay e lesbo, credi possa averti penalizzato invece nel gradimento del pubblico etero?
Penso che uno possa scrivere canzoni su qualsiasi cosa e c'è sempre un audience per tutti. Penso che noi eravamo un passo avanti rispetto al tempo. Dunque l'audience etero o comunque il mainstream non riuscivano sempre a capirci. Ero anche molto androgina nel look il che confuse e spaventò molte persone specialmente gli uomini del nostro business.

Come va il tuo rapporto con il sedano?
Ahhahaah! Lo odio ancora. Ma non mi dispiace l'indivia, che è abbastanza simile.

Conosci Gianna Nannini? Per certi versi, anche a livello estetico, vi somigliate.
Non ho idea di chi sia, ma darò certamente un'occhiata!

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: INTERVISTE

Geolier e Nicola Siciliano: l'incredibile successo di "P Secondigliano"

Umbria Jazz: si parte venerdì 13 luglio

News dal mondo della musica

Rino Gaetano: il 2 giugno contenuti speciali per non dimenticare

Rino Gaetano: il 2 giugno contenuti speciali per non dimenticare

A 39 anni dalla scomparsa, materiale inedito e di repertorio per non dimenticare. [..]

Cinema e teatri ripartono il 15 giugno: con quali regole?

Cinema e teatri ripartono il 15 giugno: con quali regole?

Il decreto rilancio del 17 maggio ha previsto la possibilità di riapertura per cinema, teatri e sale concertistiche. La ripresa è prevista per il 15 giugno. Vediamo quali sono le regole da seguire. [..]

Artisti e canzoni che hanno a che fare coi dinosauri

Artisti e canzoni che hanno a che fare coi dinosauri

Quanti artisti o canzoni conoscete che hanno il dinosauro nel destino? Nessuno? E allora non vi resta che leggere l'articolo. [..]

Liam Gallgher: bevo per non essere stronzo

Liam Gallgher: bevo per non essere stronzo

Liam Gallagher è convinto che l'alcol lo renda una persona migliore. E' per questo che non smette di bere. [..]

Serie A: una canzone contro il coronavirus

Serie A: una canzone contro il coronavirus

Calciatori di serie A, in attività e non, si sono cimentati davanti ad un microfono per una iniziativa benefica. [..]

8 canzoni per chi ama lamentarsi

8 canzoni per chi ama lamentarsi

C'è chi è insofferente per natura, c'è chi lo fa per professione. C'è anche chi fa del lamento il principale argomento di conversazione pensando di trovare una sicura approvazione nel suo interlocutore. [..]

Case discografiche e editori lasciati soli: nessun aiuto nel decreto rilancio

Case discografiche e editori lasciati soli: nessun aiuto nel decreto rilancio

La musica dal vivo ha catalizzato le attenzioni del governo per quel che concerne le misure di sostegno da attribuire al comparto. Ma non sono i soli ad avere bisogno di aiuto. [..]

Estate 2020 senza grandi eventi: l'elenco dei festival e concerti annullati

Estate 2020 senza grandi eventi: l'elenco dei festival e concerti annullati

Probabilmente non era necessario specificarlo, ma l'associazione di categoria Assomusica ha reso noto che nell'estate 2020 tutti i grandi concerti in calendario non si terranno. Il riferimento è a Vasco Rossi al Circo Massimo, al Campovolo di Ligabue, ma anche a tutti gli eventi internazionali di primo livello: tra i tanti Nick Cave, Kendrick Lamar ed Eric Clapton, Avril Lavigne, Judas Priest, Kraftwerk. [..]

Canti religiosi: la storia dei Gen Rosso e Chiara Lubich

Canti religiosi: la storia dei Gen Rosso e Chiara Lubich

Nel 1943 c'era la guerra in Italia. Chiara Lubich aveva 23 anni e viveva in prima persona la tragedia: Trento, sua città d'origine, fu bombardata per lungo tempo. Le 80 incursioni aeree seminarono distruzione e morte, con 400 vittime e circa 1800 edifici danneggiati. [..]