https://www.toptesti.it
https://www.toptesti.it
Come scegliere l'amplificatore per chitarra adatto a se

Come scegliere l'amplificatore per chitarra adatto a se

22/01/2016

Un dilemma antico e indissolubile anima le menti di molti chitarristi da anni, un dubbio suscitato dalle nuove tecnologie e dalle continue evoluzioni generazionali, la perfetta scelta di un'amplificatore per chitarra, che racchiuda le nostre aspettative e che ci dia quell'emozione di suonare e di animare ogni nostro desiderio musicale, sia amatoriale che professionistico.

Parlando di amplificatori una dovuta differenziazione fra due grandi famiglie è dovuta.

Le due principali e più conosciute famiglie di amplificatori sono: Valvolari e Transistor (stato solido), che sono i nomi dei loro componenti principali, le valvole termoioniche e i transistor.

La differenza risiede nel suono che creano. Le valvole tendono a generare un suono caldo e ricco di armoniche, timbricamente molto corretto che nel caso di alti volumi, presentano distorsioni delle armoniche di ordine pari che all'ascolto sono meno fastidiose rispetto all'ordine dispari degli amplificatori a transistor.

Solitamente questo tipo di amplificatori vengono associati a un preamplificatore in entrata, controllando inizialmente l'impedenza e un adattatore in uscita adattandolo alla bassa impedenza.

Di solito gli amplificatori valvolari sono molto ingombranti ma questa molte volte ne valuta la perfetta qualità di costruzione.

Unici fattori negativi degli amplificatori valvolari sono le dimensioni e il calore che vanno a creare, portando ma la resa sonora è decisamente più apprezzata da molti ascoltatori e chitarristi.

Esistono poi gli amplificatori a transistor, detti anche a stato solido.

A differenza dei valvolari, gli amplificatori a transistor presentano un altro tipo di circuitazione. Al posto delle valvole troviamo i transistor che presentano una bassa impedenza, così da non dover usare un preamplificatore in entrata.

Quindi a differenza dei valvolari, gli amplificatori a transistor presentano una riduzione del peso minore ai valvolari e di solito una potenza decisamente alta potrebbe essere sviluppata da un amplificatore di dimensioni contenute.

Anche gli amplificatori a transistor sviluppano calore ma questo viene eliminato da dissipatori in genere di alluminio.

Anche gli amplificatori a transistor presentano un'ottima resa sonora, accomunata a un peso e dimensioni molto ridotti rispetto a quelle valvolari, difatti sono quelli che maggiormente sono presenti sul mercato.

In conclusione, se apprezzate il suono caldo e vintage degli anni 60 non potrete di sicuro che scegliere un amplificatore valvolare ma se volete rimanere con un budget ridotto ma realizzare al meglio la vostra musica senza compromessi, la scelta migliore è il transistor.

Francesca Flotta

Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ

Madonna ubriaca al concerto

Green Day: nuovo album in arrivo

News dal mondo della musica

Jimmy Page: il desiderio assistito e la nuova compagna Scarlett, di soli 29 anni

Jimmy Page: il desiderio assistito e la nuova compagna Scarlett, di soli 29 anni

Jimmy Page è la fonte di ispirazione della sua nuova compagna Scarlett, che trasferisce nei suoi versi il loro amore e una sorprendente passione. [..]

Sfera Ebbasta: biglietti gratis per i genitori che accompagnano i figli

Sfera Ebbasta: biglietti gratis per i genitori che accompagnano i figli

Sfera Ebbasta riparte dopo la tragedia di Corinaldo aprendo i suoi tour ai genitori che oggi lo vedono come un esempio sbagliato. [..]

Dopo Al Bano, anche Toto Cutugno non è più gradito in Ucraina

Dopo Al Bano, anche Toto Cutugno non è più gradito in Ucraina

Alcuni deputati del governo ucraino hanno chiesto al capo dei servizi di sicurezza nazionale di impedire l'ingresso nel Paese a Toto Cutugno, accusato di essere filo russo. [..]

Caterina Katie Oliverio: sulla strada della musica

Caterina Katie Oliverio: sulla strada della musica

Quando ci si incammina sulla strada della musica, si sa quando si parte, ma non quando si arriva. Chi di strada ne sta facendo a grandi passi è Caterina Katie Oliverio, che da diversi anni macina concerti e canzoni. [..]

Michael Jackson: dopo la messa in onda del documentario "Leaving Neverland" è di nuovo bufera

Michael Jackson: dopo la messa in onda del documentario "Leaving Neverland" è di nuovo bufera

I primi di marzo è stato diffuso il documetario "Leaving Neverland", lungometraggio che tratta dei presunti abusi sessuali messi in atto da Michael Jackson su due bambini di 7 e 10 anni: Wade Robson e James Safechuck. [..]

Prodigy: cosa c'è dietro la morte di Keith Flint

Prodigy: cosa c'è dietro la morte di Keith Flint

Keith Flint, leader dei Prodigy, è stato trovato senza vita lunedì mattina nella sua casa nella contea di Essex. Le ultime immagini che si hanno di lui non mostrano segni di resa. [..]

Nadia Toffa: la iena lancia il suo primo singolo "Diamante Briciola"

Nadia Toffa: la iena lancia il suo primo singolo "Diamante Briciola"

Nadia Toffa è comparsa sui social armata di una canzone e di un microfono. Che sia l'inizio di una nuova vita artistica? [..]

Vladimir Luxuria: è uscito il singolo "Sono Un Uomo"

Vladimir Luxuria: è uscito il singolo "Sono Un Uomo"

Vladimir Luxuria ha da poco dato alla luce il singolo "Sono Un Uomo", già disponibile in streaming e su Youtube. [..]

Ora o mai più: botte da orbi

Ora o mai più: botte da orbi

Il programma del sabato sera di Rai 1 "Ora o mai più" sta prendendo una piega inaspettata: litigi, offese e incomprensioni mettono in secondo piano la musica. [..]