I Pink Floyd a sostegno del popolo ucraino


Gli echi della guerra risuonano ancora nel cuore dell'Europa. Un evento tragico e per certi versi inspiegabile che ha lasciato la gran parte del mondo a bocca aperta. Non sono pochi gli artisti che si sono schierati a fianco del popolo Ucraino indicando l'aggressione della Russia totalmente insensata e lesiva di tutti i diritti umani.

Anche i Pink Floyd hanno deciso di agire per dimostrare il loro totale dissenso verso quest'azione scellerata ed hanno ritirato gran parte del loro catalogo dalle piattaforme digitali in Russia e Bielorussia.

Lo ha dichiarato la stessa band attraverso un tweet ufficiale che recita così: "To stand with the world in strongly condemning Russia's invasion of Ukraine, the works of Pink Floyd, from 1987 onwards, and all of David Gilmour's solo recordings are being removed from all digital music providers in Russia and Belarus from today".

Il gruppo ha voluto proprio sottolineare il carattere di urgenza nel prendere una decisione che si schieri a favore del popolo ucraino e contro il governo di Putin, colpevole di questa aggressione che trova precedenti solo facendo un salto di 80 anni indietro nella storia.

Gilmour, attraverso i suoi canali social, aveva già dato tutto il suo sostegno all'Ucraina. Aveva più volte invitato i soldati russi a "smetterla di uccidere i propri fratelli, da questa guerra non uscirà nessun vincitore".

I Pink Floyd sono in ottima compagnia, come dicevo prima. Altri artisti hanno rilasciato dichiarazioni di sostegno dell'ex stato sovietico, come ad esempio Miley Cyrus.

La cantante ha ricordato tutto l'affetto che le ha dimostrato il popolo ucraino durante le riprese del video "Nothing Breaks Like A Heart", dichiarandosi grata per aver potuto portare a termine questa esperienza.

Peter Gabriel ha deciso di schierarsi direttamente contro Putin e scrive: "Sono scioccato nel vedere la morte di tutti questi ucraini per un guerra totalmente ingiustificata e cominciata deliberatamente dalla barbara decisione di un solo uomo.
Si tratta di un crimine di guerra e, in ogni caso, non dovrebbe essergli più consentito di mettere piede fuori dalla Russia".

Tutti questi artisti sanno bene che non sarà certo attraverso le loro dichiarazioni che Putin annuncerò il cessate il fuoco, ma è fondamentale schierarsi contro questa e contro tutte le guerre.

Teresa Moccia

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

GOSSIP E CURIOSITÀ

News dal mondo della musica

Grignani: "quella volta in hotel a Reggio Calabria finì male"


Andare a un concerto di Gianluca Grignani non è mai un'esperienza banale. Nel corso della sua carriera non tutti i live sono stati portati a termine e oggi ricorderemo il perchè.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Nazionale cantanti: la storia


"La nostra storia inizia con un traversone di Gianni Morandi dalla fascia destra". E' la storia della nazionale cantanti, fatta di divertimento, stadi pieni e solidarietà.

GOSSIP E CURIOSITÀ

The Voice Senior: Paolo Emilio Piluso da Casali del Manco incanta i giudici

23/01/2023

La terza edizione di The Voice Senior scopre Paolo Emilio Piluso, ingegnere di Casali del Manco, in provincia di Cosenza.

CONCERTI ED EVENTI

Mariella Nava: l'importanza di un istante

21/01/2023

Il periodo storico che viviamo ci sta mettendo a dura prova. Ma questa incertezza dell'oggi e del domani può essere la molla per ritornare ad apprezzare ogni momento e celebrarne la bellezza nel modo più giusto. Ne abbiamo parlato con Mariella Nava, in occasione dell'uscita del suo nuovo singolo "Alla Salute", che ci ricorda di valorizzare ogni istante e di brindare alla vita.

INTERVISTE

"Starship": se quelle ali potessero parlare

15/01/2023

"Starship" era il nome dell'aereo privato utilizzato da tante rock band per per gli spostamenti nei tour: dai Led Zeppelin a Elton John, da Alice Cooper ai Rolling Stones, e ancora Bob Dylan e Deep Purple, in tanti sono saliti su quello che è considerato il velivolo più rock di sempre.

GOSSIP E CURIOSITÀ

"Last Christmas" sotto attacco: lanciata una raccolta fondi per cancellarla per sempre

04/01/2023

"Last Christmas" degli Wham! dal 1984 è una delle canzoni natalizie per eccellenza. Non a tutti piace e c'è chi la detesta a tal punto da intraprendere una crociata in favore della sua defenestrazione: una coppia inglese, infatti, si è posta l'obiettivo di cancellare il brano dalle rotazioni radiofoniche, dalle tv e dalle piattaforme streaming. Come? Acquistandone i diritti di licenza.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Freddie Mercury: i regali di Natale anche dopo di lui


Freddie Mercury viene descritto da tutti coloro che hanno avuto il piacere di conoscerlo come un uomo generoso, dal gran cuore, sempre proiettato verso i bisogni degli altri, soprattutto nel periodo di Natale.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Maneskin: paura e delirio a Las Vegas

21/12/2022

I Maneskin nei giorni scorsi si sono esibiti a Las Vegas e, a fine concerto, hanno distrutto gli strumenti con cui hanno suonato. I 4.500 spettatori presenti pare abbiano gradito, mentre il popolo del web ha commentato in maniera molto critica l'accaduto. Vediamo perché.

CONCERTI ED EVENTI

Canzoni contro il Natale: il volto amaro della festa

19/12/2022

Se il Natale patinato ha una playlist ben radicata, con Mariah Carey, Wham e Chris Rea, oggi vogliamo darne una anche al sottobosco che si cela oltre le luci e i sorrisi.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Sondaggio

Le canzoni sulla "Pace" - STOP WAR - Quale la tua preferita?

 
Risultati sondaggio
Plastic Ono Band - Give peace a chance
John Lennon - Imagine
Black Eyed Peas - Where is the love
Passengers - Miss Sarajevo
U2 - Peace on Earth
Bruce Springsteen - War
Bob Dylan - Blowin' in the wind
Scorpions - Wind of change
Michael Jackson - Earth Song