L'anno senza musica...

L'anno senza musica...

22/10/2020

Si, lo riconosco, sicuramente il titolo è eccessivo. Non vorrei attribuire altre colpe a questo 2020, già ne ha diverse da scontare, e poi ad essere onesti non è vero che ci ha esclusivamente sottratto cose, anzi potrei dire con serenità che ci ha portato doni in abbondanza: mascherine, gel disinfettanti, distanziamento sociale ed un bel po' di tempo da dedicare a noi stessi...

Ecco io questo tempo, durante il lock down, l'ho trascorso soprattutto fissando il soffitto della mia camera, interrogandomi sui massimi sistemi dell'universo: "A che ora mi conviene andare a fare la spesa?" "Quante bottiglie di vino ho ancora in casa?" "se faccio stretching tutti I giorni alla fine dell'anno sarò più alta di qualche centimetro?" Quando non ero impegnata in queste attività massimamente proficue mi sono dedicata a partecipare a qualsiasi tipo di evento di musica online, che fosse Live di Instagram, Facebook o altro canale andava tutto bene.

Anche per il genere di musica, stranamente, ho fatto poca selezione: indie-rock, elettronica, cantautori italiani, spagnoli o inglesi tutti erano I benvenuti. Più volte mi ritrovavo a ballare e cantare sola nel soggiorno di casa, in quello di casa mia ci tengo a precisare. C'era però una vocina che senza darmi tregua continuava a ripetermi "No, qualcosa non va, così non funziona", ed è così che ho capito cosa mi aveva veramente rubato il 2020: la musica dal vivo. L'essere nello stesso luogo con diverse altre persone sudate, che stonano interi pezzi di canzoni e ballano fino ad aver male ai piedi (nel mio caso è un processo che avviene piuttosto repentinamente).

Ma soprattutto ciò che mi ha portato via questo anno è il Primavera Sound: Il festival di musica indie tra i più importanti d'Europa, una settimana in cui in diversi punti della città di Barcellona si esibiscono artisti internazionali e si converge dal mercoledì al sabato al Parc del Forum (bellissima location a due passi dal mare), dove vengono allestiti 16 palchi e si assiste, come canterebbe Calcutta tutta la notte, tutta la notte, a concerti di musica indie, elettronica, alternativa e tanto altro.

Dal 02 al 06 giugno 2021 il festival celebrerà il suo ventesimo compleanno con un po' di ritardo ed io già mi vedo stonare a squarciagola le canzoni dei The National e sentire per la prima volta dal vivo I pezzi del loro ultimo album I am easy to find uscito nel 2019.

La voce ed anima del gruppo indie rock, Matt Berninger, incarna perfettamente le loro canzoni malinconiche, d'altronde è l'autore dei testi. Lo immagino scendere dal palco venire verso di me cantando It's gonna be different after tonight, you are gonna see me in different light. It's a forgone conclusion, ed io che lo consolo "non preoccuparti Matt andrà tutto bene passami quella bottiglia di vino piuttosto".

Per poi ascoltare il gruppo trip hop britannico I Massive attack, visti già qualche volta dal vivo, ma non posso nascondere che è sempre una grande emozione, combinano perfettamente musica e show riuscendo a farti viaggiare nel loro mondo.

Qualche ora dopo eccomi ballare al ritmo della musica elettronica del canadese Caribou o degli inglesi Disclosure.
Quella del Primavera è una line up molto ricca, a parte gli artisti sopra citati saranno presenti: Tame Impala, Cigarette after sex, Honey Dijon, Gorillaz, The Strokes, C.Tangana e tantissimi altri. Proprio in questi giorni si vocifera di una possibile cancellazione del festival anche per il 2021. In questo momento desidero non pensarci, 7 mesi sono lunghi da passare e per ingannare il tempo canticchio Jingle Bells mentre faccio la fila per comprare il lievito.

Teresa

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ

Max Pezzali: "Qualcosa Di Nuovo"

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

News dal mondo della musica

American Music Award 2020: è sempre Taylor Swift

American Music Award 2020: è sempre Taylor Swift

Gli AMA hanno sempre lo stesso padrone: Taylor Swift trionfa anche quest'anno. [..]

Marty McFly ritorna al futuro: "Non andare nel 2020!"

Marty McFly ritorna al futuro: "Non andare nel 2020!"

Torna sulle scene Marty McFly e stavolta collabora con il rapper americano Lil Nas X. [..]

Angela di Mondello: non ce n'è coviddi, capitolo secondo

Angela di Mondello: non ce n'è coviddi, capitolo secondo

Angela di Mondello ancora protagonista: coviddi, canzone, videoclip e sanzione. [..]

Pooh: deceduto Stefano D'Orazio

Pooh: deceduto Stefano D'Orazio

Stefano D'Orazio, storico batterista, autore e voce dei Pooh, è deceduto ieri, all'età di 72 anni. [..]

Rick Allen: storia del batterista dei Def Leppard con un braccio solo

Rick Allen: storia del batterista dei Def Leppard con un braccio solo

Rick Allen è sopravvissuto a un incidente stradale e, nonostante abbia perso un braccio, ha continuato a suonare. Ancora oggi è il batterista dei Def Leppard. [..]

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

Il braccio di Elvis per la campagna di vaccinazioni antipolio: quando non c'erano gli influencer ma ugualmente lo Stato coinvolgeva i personaggi famosi per veicolare il messaggio. [..]

L'anno senza musica...

L'anno senza musica...

Si, lo riconosco, sicuramente il titolo è eccessivo. Non vorrei attribuire altre colpe a questo 2020, già ne ha diverse da scontare, e poi ad essere onesti non è vero che ci ha esclusivamente sottratto cose, anzi potrei dire con serenità che ci ha portato doni in abbondanza: mascherine, gel disinfettanti, distanziamento sociale ed un bel pò di tempo da dedicare a noi stessi.. [..]

Max Pezzali: "Qualcosa Di Nuovo"

Max Pezzali: "Qualcosa Di Nuovo"

Max Pezzali lancia il nuovo singolo "Qualcosa Di Nuovo" e l'omonimo nuovo album. [..]

Ligabue: l'ultimo bacio

Ligabue: l'ultimo bacio

Ligabue e il presunto bacio gay. Non è tempo per noi. [..]

Nemo: concerto per un solo spettatore

Nemo: concerto per un solo spettatore

La pandemia obbliga gli artisti a creare nuovi format e nuove occasioni di esprimersi. Alberto Nemo propone un concerto per un unico spettatore. [..]

Essere Eddie Van Halen

Essere Eddie Van Halen

Eddie Van Halen, uno dei più grandi chitarristi della storia, è deceduto all'età di 65. Adesso è leggenda ma lo era anche prima. [..]