L'anno senza musica...

L'anno senza musica...

22/10/2020

Si, lo riconosco, sicuramente il titolo è eccessivo. Non vorrei attribuire altre colpe a questo 2020, già ne ha diverse da scontare, e poi ad essere onesti non è vero che ci ha esclusivamente sottratto cose, anzi potrei dire con serenità che ci ha portato doni in abbondanza: mascherine, gel disinfettanti, distanziamento sociale ed un bel po' di tempo da dedicare a noi stessi...

Ecco io questo tempo, durante il lock down, l'ho trascorso soprattutto fissando il soffitto della mia camera, interrogandomi sui massimi sistemi dell'universo: "A che ora mi conviene andare a fare la spesa?" "Quante bottiglie di vino ho ancora in casa?" "se faccio stretching tutti I giorni alla fine dell'anno sarò più alta di qualche centimetro?" Quando non ero impegnata in queste attività massimamente proficue mi sono dedicata a partecipare a qualsiasi tipo di evento di musica online, che fosse Live di Instagram, Facebook o altro canale andava tutto bene.

Anche per il genere di musica, stranamente, ho fatto poca selezione: indie-rock, elettronica, cantautori italiani, spagnoli o inglesi tutti erano I benvenuti. Più volte mi ritrovavo a ballare e cantare sola nel soggiorno di casa, in quello di casa mia ci tengo a precisare. C'era però una vocina che senza darmi tregua continuava a ripetermi "No, qualcosa non va, così non funziona", ed è così che ho capito cosa mi aveva veramente rubato il 2020: la musica dal vivo. L'essere nello stesso luogo con diverse altre persone sudate, che stonano interi pezzi di canzoni e ballano fino ad aver male ai piedi (nel mio caso è un processo che avviene piuttosto repentinamente).

Ma soprattutto ciò che mi ha portato via questo anno è il Primavera Sound: Il festival di musica indie tra i più importanti d'Europa, una settimana in cui in diversi punti della città di Barcellona si esibiscono artisti internazionali e si converge dal mercoledì al sabato al Parc del Forum (bellissima location a due passi dal mare), dove vengono allestiti 16 palchi e si assiste, come canterebbe Calcutta tutta la notte, tutta la notte, a concerti di musica indie, elettronica, alternativa e tanto altro.

Dal 02 al 06 giugno 2021 il festival celebrerà il suo ventesimo compleanno con un po' di ritardo ed io già mi vedo stonare a squarciagola le canzoni dei The National e sentire per la prima volta dal vivo I pezzi del loro ultimo album I am easy to find uscito nel 2019.

La voce ed anima del gruppo indie rock, Matt Berninger, incarna perfettamente le loro canzoni malinconiche, d'altronde è l'autore dei testi. Lo immagino scendere dal palco venire verso di me cantando It's gonna be different after tonight, you are gonna see me in different light. It's a forgone conclusion, ed io che lo consolo "non preoccuparti Matt andrà tutto bene passami quella bottiglia di vino piuttosto".

Per poi ascoltare il gruppo trip hop britannico I Massive attack, visti già qualche volta dal vivo, ma non posso nascondere che è sempre una grande emozione, combinano perfettamente musica e show riuscendo a farti viaggiare nel loro mondo.

Qualche ora dopo eccomi ballare al ritmo della musica elettronica del canadese Caribou o degli inglesi Disclosure.
Quella del Primavera è una line up molto ricca, a parte gli artisti sopra citati saranno presenti: Tame Impala, Cigarette after sex, Honey Dijon, Gorillaz, The Strokes, C.Tangana e tantissimi altri. Proprio in questi giorni si vocifera di una possibile cancellazione del festival anche per il 2021. In questo momento desidero non pensarci, 7 mesi sono lunghi da passare e per ingannare il tempo canticchio Jingle Bells mentre faccio la fila per comprare il lievito.

Teresa

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ

Max Pezzali: "Qualcosa Di Nuovo"

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

News dal mondo della musica

Checco Zalone vince il David di Donatello battendo Pausini e Baglioni

Checco Zalone vince il David di Donatello battendo Pausini e Baglioni

Oggi parliamo di un tema tutto italiano: i David di Donatello! Ieri si è conclusa la prestigiosa cerimonia che assegna la statuetta ai film e alle produzioni italiane riconosciute come di più valore, i nostri Oscar casarecci per intenderci. Mi direte, ma cosa c'entra questo con la musica? C'entra eccome visto che vengono premiate le migliori [..]

Liberato torna con un nuovo video alla mezzanotte del 9 maggio

Liberato torna con un nuovo video alla mezzanotte del 9 maggio

Puntuale come un orologio svizzero è tornato allo scoccare della mezzanotte del 9 maggio con il suo nuovo singolo dal titolo "E te veng' a piglià". Di svizzero, Liberato, credo abbia solo la puntualità visto che è una chiara espressione di ritmi che appartengono di più al sud del mondo. [..]

Jay-Z è il miglior rapper in circolazione secondo la classifica di The Game

Jay-Z è il miglior rapper in circolazione secondo la classifica di The Game

Classe 1979 Jayceon Terrell Taylor è un attore e rapper statunitense. Possiamo dire che è grazie a lui se il West coast rap ha trovato nuova linfa vitale ed è tornato prepotentemente sulle scene negli anni 2000. Se non avete ancora capito di chi sto parlando [..]

Diodato: il brano del film su Roberto Baggio prodotto da Netflix

Diodato: il brano del film su Roberto Baggio prodotto da Netflix

Il brano principale del film su Roberto Baggio prodotto da Netflix porta la firma di Diodato e si chiama "L'Uomo Dietro Il Campione". [..]

È morto Nick Kamen icona pop degli anni '80

È morto Nick Kamen icona pop degli anni '80

Il 4 maggio a soli 59 anni ci ha lasciato Nick Kamen, era malato da tempo di cancro e non è riuscito a sconfiggere la malattia. La prima immagine che ho di lui risale a parecchio tempo fa, ero poco più che una bambina [..]

Intervista esclusiva a Luigi Porto: movimento tellurico

Intervista esclusiva a Luigi Porto: movimento tellurico

Luigi Porto è un compositore e sound designer cosentino che lavora a New York. Lo abbiamo intervistato in occasione dell'uscita del suo ultimo album "Tell Uric", che racconta l'America proletaria, quella meno patinata delle minoranze, quella che lotta per non essere sopraffatta dalla gentrificazione. [..]

La filantropia di Dolly Parton

La filantropia di Dolly Parton

Non tutti sanno che la regina del country, Dolly Parton, ha deciso di contribuire in prima persona alla lotta contro il Coronavirus. L'attrice, cantante e musicista statunitense ha investito sul vaccino, e se oggi milioni di americani hanno potuto accedere ad almeno una delle dosi lo devono un po' anche a lei. [..]

Fedez contro la lega e la dirigenza Rai

Fedez contro la lega e la dirigenza Rai

Il concerto della festa dei lavoratori si è trasformato in polemica. Il protagonista è Fedez, che ha lanciato un'invettiva contro alcuni esponenti della lega e non solo. Ha iniziato il suo discorso ricordando la festa dei lavoratori, soprattutto di quella [..]

La pandemia ha fatto bene alla creatività, almeno ad alcune stelle della musica

La pandemia ha fatto bene alla creatività, almeno ad alcune stelle della musica

Scorrendo rapidamente le notizie, mi sono accorta di un elemento che torna a ripetersi più volte: la parola nuovo album. La produzione di nuovi dischi, almeno per alcuni artisti musicali è più che raddoppiata se facciamo un paragone con gli ultimi anni di attività. [..]

La line up del concerto del Primo Maggio: da Gianna Nannini a Madame

La line up del concerto del Primo Maggio: da Gianna Nannini a Madame

L'attesa è finita e mi viene da aggiungere giusto in tempo. È stata resa pubblica la line up del concerto del primo maggio, d'altronde ormai mancano davvero pochi giorni, l'appuntamento è per questo sabato. [..]

Le 5 peggiori cover straniere di brani italiani

Le 5 peggiori cover straniere di brani italiani

Quando si sta in casa tra la noia e l'alienazione, Youtube può essere una manna dal cielo per intrattenersi con fenomeni parastatali. In questo caso vogliamo sottoporre alla vostra attenzione alcuni cantanti che si sono cimentati in cover di brani italiani, con risultati di dubbio gusto. [..]