Lunga vita al no future

Lunga vita al no future

07/04/2015

Anni ’70: Sono ancora in molti a credere che il Punk sia nato a Londra, pressappoco nel 1976, da una band dal nome Sex Pistols. La realtà è invece diversa, anche se a Jonh Joseph Lydon (voce della band britannica Sex Pistols, meglio conosciuto come Johnny Rotten) e al loro manager Malcom MacLaren va riconosciuto il merito di aver divulgato l’affermazione a livello mondiale.

Nella Gran Bretagna della metà degli anni Settanta un vasto “pubblico” di giovani ritrova nel movimento Punk le grandi insoddisfazioni quotidiane, la paura del domani (intesa con una filosofia scettica del “no future”), la necessità di riti liberatori, divertimenti sfrenati, di sbattimento senza regole, dello sbattersi per essere integrati e per diventare qualcuno. Il punk da il via ad un’illusione collettiva alla quale molti si abbandonano, una musica rumorosa e aggressiva, fatta di strumenti da poco, tracce di breve durata, parole ripetute e urlate con rabbia, da vestiti strappati, catene a mò di gioielli (Vivienne Westwood contribuì a creare lo stile punk nella sua prima boutique dal nome Let it rock che subì varie trasformazioni nel corso della carriera della Westwood), al trucco grottesco e marcato. Ma anche la violenza del pogo, una “danza “ che consisteva nello scagliarsi gli uni addosso agli altri con un salto, o la pratica del gobbing, lo sputo addosso ai musicisti come segno d’apprezzamento.

Al di là dell’Atlantico, nella New York del 1974-75, i Ramones, Patti Smith, Television, Richard Hell, si muovevano verso il rock’n’roll di strada e la“poesia maledetta”. Il punk rimase però una faccenda per seguaci e appassionati: magari pubblicizzato da mezzi di informazione, attratti dalla sua pittoresca esteriorità, ma abbastanza poco rilevante sotto il profilo delle vendite ( bisognerà aspettare gli anni novanta per le classifiche statunitensi più alte).

In Inghilterra al contrario sul piano commerciale il punk germogliò in pochissimi mesi.

Oggi il punk ha cambiato la sua ideologia, diventando non più simbolo e strumento di rivolta, ma simbolo momentaneo e decadente di una moda. Lo slogan punk is dead vs punk is not dead rappresenta al meglio il quesito d’oggi. In realtà il punk vive ancora oggi, ma con sonorità differenti, commercializzate, sperimentate, che si discostano da ciò che il vero punk e la scena underground furono. Oggi ha un significato astratto, un marchio. Tra i più conosciuti gruppi punk di oggi troviamo i Nofx, Green Day e i Rancid.

Francesca Flotta

Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ

Il concerto dei Verdena al TAU

News dal mondo della musica

Rage Against The Machine: "ecco il segreto del successo per una rock band"

Rage Against The Machine: "ecco il segreto del successo per una rock band"

Tom Morello dei Rage Against The Machine ha rivelato da cosa dipende il successo di una rock band. [..]

Whitney Houston: il nuovo album e il tour da ologramma

Whitney Houston: il nuovo album e il tour da ologramma

Whitney Houston di nuovo in concerto. Come è accaduto per alcuni artisti prima di lei (esempio recente è Amy Winehouse), la cantante americana deceduta nel 2012 sarà in tour sotto forma di ologramma, supportata da una band vera. [..]

The Voice of Italy 2019: Francesco Da Vinci stupisce con "L' Ammore Fa Paura"

The Voice of Italy 2019: Francesco Da Vinci stupisce con "L' Ammore Fa Paura"

A The Voice of Italy 2019 si è esibito Francesco Da Vinci, che ha colpito i giudici con il suo inedito, andando a completare la squadra di Guè Pequeno. [..]

Boomdabash: le date del tour dell'estate 2019

Boomdabash: le date del tour dell'estate 2019

I Boomdabash hanno reso note le date del tour estivo, che li vedrà impegnati fino a settembre sui palchi di tutta Italia. [..]

Mahmood secondo all'Eurovision 2019: l'affermazione internazionale dà forza a quella nazionale

Mahmood secondo all'Eurovision 2019: l'affermazione internazionale dà forza a quella nazionale

Si è da poco concluso l'Eurovision Song Contest 2019 e Mahmood è arrivato secondo, a soli 27 voti dal vincitore olandese Duncan Laurence. Sembra un deja vu sanremese. Ecco perchè. [..]

I Guns'N'Roses fanno causa ad una azienda di birra

I Guns'N'Roses fanno causa ad una azienda di birra

Un birrificio del Colorado ha avuto la brillante idea di chiamare uno dei suoi prodotti "Guns'N'Rosé". Il gruppo non l'ha presa bene, il loro legale invece l'ha presa benissimo. [..]

Jova beach party 2019: svelati tutti gli ospiti delle 17 date

Jova beach party 2019: svelati tutti gli ospiti delle 17 date

Al Jova beach party ci saranno tantissimi ospiti. Dovevano rimanere segreti ma oggi conosciamo tutti gli artisti che si esibiranno con Lorenzo Cherubini in queste mega feste sulla spiaggia. [..]

Follettina Creation: il primo singolo "La Regina Di Youtube" e la vita da star del web

Follettina Creation: il primo singolo "La Regina Di Youtube" e la vita da star del web

Non chiamatela cantante, non lo è. Follettina Creation è una star del web che ha deciso di pubblicare un singolo senza velleità artistiche, ma nella consapevolezza di accrescere la sua popolarità. [..]

Liberato: l'attesissimo album e la video serie

Liberato: l'attesissimo album e la video serie

Liberato, il cantante avvolto dal mistero, ha pubblicato l'album tanto atteso, insieme a 5 video di altrettante canzoni, legati insieme da un unico filone narrativo. [..]