https://www.toptesti.it
https://www.toptesti.it
Lunga vita al no future

Lunga vita al no future

07/04/2015

Anni ’70: Sono ancora in molti a credere che il Punk sia nato a Londra, pressappoco nel 1976, da una band dal nome Sex Pistols. La realtà è invece diversa, anche se a Jonh Joseph Lydon (voce della band britannica Sex Pistols, meglio conosciuto come Johnny Rotten) e al loro manager Malcom MacLaren va riconosciuto il merito di aver divulgato l’affermazione a livello mondiale.

Nella Gran Bretagna della metà degli anni Settanta un vasto “pubblico” di giovani ritrova nel movimento Punk le grandi insoddisfazioni quotidiane, la paura del domani (intesa con una filosofia scettica del “no future”), la necessità di riti liberatori, divertimenti sfrenati, di sbattimento senza regole, dello sbattersi per essere integrati e per diventare qualcuno. Il punk da il via ad un’illusione collettiva alla quale molti si abbandonano, una musica rumorosa e aggressiva, fatta di strumenti da poco, tracce di breve durata, parole ripetute e urlate con rabbia, da vestiti strappati, catene a mò di gioielli (Vivienne Westwood contribuì a creare lo stile punk nella sua prima boutique dal nome Let it rock che subì varie trasformazioni nel corso della carriera della Westwood), al trucco grottesco e marcato. Ma anche la violenza del pogo, una “danza “ che consisteva nello scagliarsi gli uni addosso agli altri con un salto, o la pratica del gobbing, lo sputo addosso ai musicisti come segno d’apprezzamento.

Al di là dell’Atlantico, nella New York del 1974-75, i Ramones, Patti Smith, Television, Richard Hell, si muovevano verso il rock’n’roll di strada e la“poesia maledetta”. Il punk rimase però una faccenda per seguaci e appassionati: magari pubblicizzato da mezzi di informazione, attratti dalla sua pittoresca esteriorità, ma abbastanza poco rilevante sotto il profilo delle vendite ( bisognerà aspettare gli anni novanta per le classifiche statunitensi più alte).

In Inghilterra al contrario sul piano commerciale il punk germogliò in pochissimi mesi.

Oggi il punk ha cambiato la sua ideologia, diventando non più simbolo e strumento di rivolta, ma simbolo momentaneo e decadente di una moda. Lo slogan punk is dead vs punk is not dead rappresenta al meglio il quesito d’oggi. In realtà il punk vive ancora oggi, ma con sonorità differenti, commercializzate, sperimentate, che si discostano da ciò che il vero punk e la scena underground furono. Oggi ha un significato astratto, un marchio. Tra i più conosciuti gruppi punk di oggi troviamo i Nofx, Green Day e i Rancid.

Francesca Flotta

Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ

Il concerto dei Verdena al TAU

News dal mondo della musica

Rubano le chitarre ai Negrita ma cercano di rivenderle alle persone sbagliate

Rubano le chitarre ai Negrita ma cercano di rivenderle alle persone sbagliate

Ritrovate le chitarre rubate la notte di Natale ai Negrita. La storia dei negozianti di Perugia che hanno riconosciuto la refurtiva. [..]

Le 10 migliori canzoni dei Pink Floyd

Le 10 migliori canzoni dei Pink Floyd

A metà degli anni '60 nasceva nel Regno Unito uno dei gruppi più importanti della storia della musica: i Pink Floyd. Visionari, psichedelici, d'avanguardia, sempre in cerca di nuove esperienze sonore che facciano vibrare le corde dell'anima. [..]

Le 10 migliori canzoni dei Queen

Le 10 migliori canzoni dei Queen

Restarci male per un articolo sulle 10 migliori canzoni dei Queen non è solo normale, ma è quasi un atto dovuto. Pensando al gruppo britannico, le prime 10 tracce vengono in mente di getto. Si spingono l'un l'altra sull'uscio della mente nel tentativo di entrare prima di tutte nei nostri pensieri. E quando lo hanno fatto, almeno altri 10 brani reclamano un posto nella top ten. [..]

Le 10 migliori canzoni dei Led Zeppelin

Le 10 migliori canzoni dei Led Zeppelin

La compressione di un repertorio di grandissimo pregio come quello dei Led Zeppelin a una rosa di 10 canzoni comporta esclusioni eccellenti e tagli dolorosi, esclusivo frutto di un gusto personale. [..]

Thirty Seconds To Mars: Jared Leto ferma il concerto perché la security è troppo violenta

Thirty Seconds To Mars: Jared Leto ferma il concerto perché la security è troppo violenta

I Thirty Seconds To Mars stanno portando a termine il loro concerto a Sacramento, California, quando il frontman Jared Leto nota qualcosa che lo induce a interrompere lo show: in platea alcuni addetti alla sicurezza stanno usando le maniere forti con un ragazzo. Lo hanno circondato e scaraventato a terra. [..]

Canzoni di Natale: la playlist sotto l'albero

Canzoni di Natale: la playlist sotto l'albero

Non è Natale senza la musica giusta. Ecco quindi un elenco delle più belle canzoni che contribuiscono a creare l'atmosfera. [..]

Capodanno 2019: la mappa dei concerti

Capodanno 2019: la mappa dei concerti

Tutti i concerti di Capodanno 2019 già confermati città per città [..]

Phil Collins: quel tuffo in piscina decisivo per entrare nei Genesis

Phil Collins: quel tuffo in piscina decisivo per entrare nei Genesis

La piscina, le audizioni, i Genesis e Phil Collins. [..]

Chi sono gli artisti più pagati del 2018?

Chi sono gli artisti più pagati del 2018?

In testa le regine del pop nella classifica 2018 degli artisti più pagati al mondo. C'è chi è arrivato a 100 milioni di dollari. [..]