Michael Jackson: dopo la messa in onda del documentario "Leaving Neverland" è di nuovo bufera

Michael Jackson: dopo la messa in onda del documentario "Leaving Neverland" è di nuovo bufera

11/03/2019
  • Michael Jackson

I primi di marzo è stato diffuso il documetario "Leaving Neverland", lungometraggio che tratta dei presunti abusi sessuali messi in atto da Michael Jackson su due bambini di 7 e 10 anni: Wade Robson e James Safechuck.

Diretto da Dan Reed, dura quasi 4 ore e si incentra sull'ascolto dei racconti dei due, oggi trentenni, e dei loro familiari. Le parole sono spesso spezzate dal pianto, il ricordo trasforma il famoso parco delle meraviglie in una casa degli orrori.

Il documentario scorre via senza alcuna forma di contraddittorio. C'è una sola campana: quella dell'accusa. I ragazzi descrivono in modo dettagliato le loro vicende, le circostanze in cui hanno conosciuto il re del pop e come si è evoluto il loro rapporto, compresa quella sensazione di non essere vittima di abusi.

Michael Jackson era l'idolo, l'amico, il fratello maggiore, il titolare delle chiavi di un posto magico, in cui si intrecciava fiaba e realtà. Era una figura capace di rassicurare, di costruire una dimensione in cui stare bene. La consapevolezza di ciò che è accaduto realmente l'avrebbero maturata solo molti anni dopo. Ciò sarebbe testimoniato dal fatto che proprio uno dei due, Wade Robson, fu decisivo, con la sua testimonianza, per l'assoluzione di Michael dalle accuse di molestie nei confronti di Gavin Arvizo. Anche James Safechuck, nel 1993, ha negato gli abusi.

I giovani, che oggi raccontano una versione differente, si giustificano dicendo che volevano proteggere il re del pop, che erano attratti fortemente da lui e da ciò che rappresentava.

E così Michael Jackson, che durante l'ultima parte della sua vita si era già dovuto difendere da pesanti accuse di pedofilia, è di nuovo sul banco degli imputati. E non poteva essere altrimenti atteso che l'attenzione mediatica su questa tipologia di reati e la sensibilità sociale è cresciuta molto di recente. Lo scandalo Weinstein e il movimento #metoo hanno preso a cannonate il muro di omertà che ha sempre avvolto il mondo dello spettacolo, rivelando le storture del sistema.

Rimane la difficoltà di esprimere un giudizio e di prendere una posizione sulla vicenda, così come anche quella di capire dove finisce l'operazione commerciale e dove comincia l'effettiva tutela dei protagonisti di questa triste storia.

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ

Prodigy: cosa c'è dietro la morte di Keith Flint

Caterina Oliverio KATIA: sulla strada della musica

News dal mondo della musica

Serie A: una canzone contro il coronavirus

Serie A: una canzone contro il coronavirus

Calciatori di serie A, in attività e non, si sono cimentati davanti ad un microfono per una iniziativa benefica. [..]

8 canzoni per chi ama lamentarsi

8 canzoni per chi ama lamentarsi

C'è chi è insofferente per natura, c'è chi lo fa per professione. C'è anche chi fa del lamento il principale argomento di conversazione pensando di trovare una sicura approvazione nel suo interlocutore. [..]

Case discografiche e editori lasciati soli: nessun aiuto nel decreto rilancio

Case discografiche e editori lasciati soli: nessun aiuto nel decreto rilancio

La musica dal vivo ha catalizzato le attenzioni del governo per quel che concerne le misure di sostegno da attribuire al comparto. Ma non sono i soli ad avere bisogno di aiuto. [..]

Estate 2020 senza grandi eventi: l'elenco dei festival e concerti annullati

Estate 2020 senza grandi eventi: l'elenco dei festival e concerti annullati

Probabilmente non era necessario specificarlo, ma l'associazione di categoria Assomusica ha reso noto che nell'estate 2020 tutti i grandi concerti in calendario non si terranno. Il riferimento è a Vasco Rossi al Circo Massimo, al Campovolo di Ligabue, ma anche a tutti gli eventi internazionali di primo livello: tra i tanti Nick Cave, Kendrick Lamar ed Eric Clapton, Avril Lavigne, Judas Priest, Kraftwerk. [..]

Canti religiosi: la storia dei Gen Rosso e Chiara Lubich

Canti religiosi: la storia dei Gen Rosso e Chiara Lubich

Nel 1943 c'era la guerra in Italia. Chiara Lubich aveva 23 anni e viveva in prima persona la tragedia: Trento, sua città d'origine, fu bombardata per lungo tempo. Le 80 incursioni aeree seminarono distruzione e morte, con 400 vittime e circa 1800 edifici danneggiati. [..]

Stolen Apple: ecco il videoclip di "Renegade Sun (Brexit)"

Stolen Apple: ecco il videoclip di "Renegade Sun (Brexit)"

Gli Stolen Apple hanno da poco diffuso il video di "Renegade Sun (Brexit)", singolo estratto dal nuovo album "Wagon Song", pubblicato nel mese di febbraio. [..]

E' morto Ezio Bosso, il direttore d'orchestra della gente

E' morto Ezio Bosso, il direttore d'orchestra della gente

Ezio Bosso, compositore e direttore d'orchestra, è deceduto all'età di 48 anni. Era malato da tempo. E' stato un personaggio rivoluzionario, sempre sorridente ed entusiasta di quella vita a cui è stato strappato troppo presto. [..]

Lighea: la goccia d'acqua scava nella roccia

Lighea: la goccia d'acqua scava nella roccia

Lighea ha una voce super e una umanità che conquista. Ha da poco pubblicato un nuovo singolo, "Goccia D'Acqua", ed è impegnata nella sua scuola di formazione "Lighea Voice & Performance Academy", la cui attività prosegue nonostante le limitazioni imposte da questo particolare periodo. [..]

Addio a Little Richard

Addio a Little Richard

Little Richard, pioniere del rock negli anni '50, si è spento oggi all'età di 87 anni per un tumore osseo. Lo ha reso noto il figlio Danny tramite un comunicato alla redazione del Rolling Stone. [..]