Canzoni napoletane: i 10 brani più belli

Canzoni napoletane: i 10 brani più belli

09/07/2019

Le canzoni napoletane tradizionali sono conosciute in tutto il mondo e alcune di esse rappresentano un elemento distintivo non solo del popolo partenopeo, ma dell'identità dell'Italia intera.

Questi brani sono passati indenni attraverso le varie epoche e le mode, imponendosi nella loro classicità. Oggi abbiamo deciso di indicarne 10, tenendo presente che ognuno ha le sue preferite e che ciascuna selezione è inevitabilmente frutto del gusto personale.

Roberto Murolo è uno degli artisti più rappresentativi della categoria. Nella sua produzione sconfinata, che inizia con i 33 giri nel 1955 e si estende fino al 2002, abbiamo scelto:
- "Anema E Core"
- "I Te Vurria Vasà"
- "Malafemmena" (testo scritto da Totò)
- "Reginella"

"O Sole Mio" è senza dubbio la canzone napoletana più conosciuta. Risale al 1898 quando il giornalista Giovanni Capurro scrisse i versi, mentre Eduardo di Capua si occupò della musica. L'hanno cantata in tanti, ma l'interpretazione più significativa è da attribuire a Enrico Caruso, senza dimenticare però Pavarotti, Elvis Presley in versione inglese, e Claudio Villa, solo per citarne alcuni.

"Torna A Surriento", scritta e composta dai fratelli Giambattista ed Ernesto De Curtis, è di poco più giovane: siamo nel 1902. Anche questo famosissimo brano è stato interpretato da vari artisti di grosso calibro come Pavarotti, ancora Elvis e Placido Domingo.

E' del 1911 "Core N'Grato". Canzone napoletana si, ma scritta dal calabrese Alessandro Sisca, detto Riccardo Cordiferro, originario di S. Pietro in Guarano (CS), trasferitosi poi a Napoli per motivi di studio. La musica, invece, si deve a Salvatore Cardillo. Nessuno dei due credeva nelle potenzialità del pezzo, che però divenne un successo senza tempo.

"Luna Rossa" è una delle canzoni simbolo del dopo guerra. Scritta da Vincenzo De Crescenzo e arrangiata da Antonio Vian, è stata pubblicata nel 1950. Apprezzatissima all'estero, fu tradotta in 42 lingue e dialetti. E' stata interpretata da vari big, in particolare da Claudio Villa e Frank Sinatra, una volta sbarcata negli Stati Uniti.

"Funiculì Funiculà" risale al 1880, scritta dal cantautore e giornalista Giuseppe Turco e musicata da Luigi Denza. La canzone trae ispirazione dalla prima funicolare del Vesuvio, da poco inaugurata. In breve tempo divenne un simbolo dell'italianità all'estero.

Ritorniamo ai primi del 1900 con "Come Facette Mammeta", di Salvatore Gambardella e soprattutto di Giuseppe Capaldo. Quest'ultimo, all'età di 18 anni, si era invaghito di una certa Vincenzella, che tuttavia non ricambiava l'interesse. Giuseppe allora le dedicò questa canzone, senza tuttavia sortire gli effetti sperati. Anzi, le cose poco più tardi peggiorarono perché Vincenzella si fidanzerà e poi sposerà il fratello di Giuseppe, Pasquale. Coverizzata a più riprese, una delle versioni più coinvolgenti è quella di Renzo Arbore e L'Orchestra Italiana.

Noi abbiamo indicato le nostre 10 canzoni napoletane. E le vostre preferite quali sono?

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ

Nitro: 10 cose che non sapete e 10 cose che sapete su di lui

Il ritorno delle Calippe: Romina e Debora protagoniste di un tormentone estivo

News dal mondo della musica

Montone: gelato nero e occhi blu

Montone: gelato nero e occhi blu

Montone lancia la sua "Drink Tropicale" tra i tormentoni estivi: è una foglia d'autunno nell'azzurro mare d'agosto. [..]

Rocco Hunt medita l'addio alla musica: ma che succede?

Rocco Hunt medita l'addio alla musica: ma che succede?

Segnali preoccupanti dal profilo Instagram di Rocco Hunt che, in un lungo sfogo, sembra intenzionato a dire basta con la musica. [..]

Andy Gibb: il fratello minore che non volle entrare nei Bee Gees

Andy Gibb: il fratello minore che non volle entrare nei Bee Gees

I Bee Gees potevano essere 4, invece che 3. Una operazione sempre tutta in famiglia, visto che a infoltire l'organico doveva essere il fratello minore, Andy Gibb. [..]

Valeria Marini multata per il bagno stellare in piazza di Spagna: voleva promuovere il nuovo singolo

Valeria Marini multata per il bagno stellare in piazza di Spagna: voleva promuovere il nuovo singolo

Valeria Marini, allo scopo di promuovere il suo nuovo singolo "Me Gusta", si è tuffata nella Barcaccia, ottenendo lo scopo di far parlare di sè al costo di una multa neanche troppo salata. [..]

Kloer: ho imparato a sognare

Kloer: ho imparato a sognare

Chiara Morelli, in arte Kloer, è una cantante e musicista, con esperienze anche nel mondo del musical. Nonostante la giovanissima età, è già da un pò che ha cominciato a scalare la montagna e ha diverse cose da raccontare. E ce le ha raccontate. [..]

Il ritorno delle Calippe: Romina e Debora protagoniste di un tormentone estivo

Il ritorno delle Calippe: Romina e Debora protagoniste di un tormentone estivo

Le Calippe, divenute virali grazie a una intervista su una spiaggia di Ostia, sono pronte per lanciare il loro tormentone estivo. [..]

Canzoni napoletane: i 10 brani più belli

Canzoni napoletane: i 10 brani più belli

Le canzoni napoletane tradizionali sono conosciute in tutto il mondo e alcune di esse rappresentano un elemento distintivo non solo del popolo partenopeo, ma dell'identità dell'Italia intera. [..]

Nitro: 10 cose che non sapete e 10 cose che sapete su di lui

Nitro: 10 cose che non sapete e 10 cose che sapete su di lui

Nitro è un giovane vecchio del mondo hip pop. Sapete davvero tutto di lui? [..]

Il walkman compie 40 anni

Il walkman compie 40 anni

Buon compleanno a un oggetto destinato a cambiare per sempre la fruibilità della musica. [..]