https://www.toptesti.it
https://www.toptesti.it
Festival di Sanremo 2018, terza serata: all'Ariston tutto bene

Festival di Sanremo 2018, terza serata: all'Ariston tutto bene

09/02/2018
  • The Kolors
  • Mudimbi
  • Noemi

La terza serata del Festival di Sanremo comincia con il più classico "Via", cavallo di battaglia del direttore artistico. E' il giusto lancio per le 4 "Nuove Proposte": Mudimbi, Leonardo Monteiro, Eva e Ultimo.

Adempiuto il rito preliminare dell'esibizione dei giovani, comincia la puntata vera e propria. Il che è brutto da dire e anche da percepire. Come a sottolineare che la categoria è relegata nello sgabuzzino della manifestazione.

Favino parte sparando frasi ad effetto del tipo "Non vogliamo andare in Paradiso, se da lì non si vede il mare", e Baglioni risponde "ma questa l'ho scritta io!". "E ora non è che tutti i versi più belli sono di sua proprietà", replica l'attore romano.

Virginia Raffaele spunta dalla platea per soffiare sul ciuffo di Baglioni e prenderlo un po' in giro sulla sua età: "E' fantastico come scendi le scale, da solo!"; "ti devi idratare e non uscire nelle ore più calde", "la pasticca la prendiamo dopo?". Ma la parte migliore del suo intervento è in realtà l'imitazione di Belen Rodriguez fatta dal cantante romano, che caracolla sul palco con la schiena buttata all'indietro, con tanto di frase tipica: "Io tocco il pianoforte, il pianoforte tocca me! Oh mio Dio". Grande Claudio!

Ma a proposito di geriatria, c'è la "vecchia che balla" de Lo Stato Sociale, che già spopola sui social. I veri outsider della gara sono tali, oltre che per il loro essere "altro" rispetto al contesto, anche per la presenza di questa nonnina che volteggia nell'aria come i panni stesi al sole.

C'è molto Baglioni in questa terza serata. C'è ad esempio il duetto con i Negramaro, ritornati dopo 13 anni all'Ariston. C'è l'esperimento non troppo riuscito del "Baglion One", in cui un Favino, nei panni di Steve Jobs, presenta il loro ultimo ritrovato: il risultato è il ricordo del robot impersonato da Paolo Villaggio nel film "Grandi Magazzini".

Michelle Hunziker canta "I Maschi" della Nannini e dal pubblico alcune signore le fanno notare che lei, unica presenza femminile tra i conduttori, non può cantare proprio quella canzone. Così salgono sul palco e interpretano una serie di brani dedicati al gentil sesso: da "Le Donne Lo Sanno" a "Non Sono Una Signora" a "Le Donne Di Modena".

C'è anche la gara. Noemi mostra più davanzale del dovuto. Piacciono i The Kolors, tra grandi ciuffi e tamburi.

Gli ospiti sono di alto livello: c'è James Taylor, che prima si esibisce da solo con "La Donna E' Mobile", e poi in coppia con Giorgia. C'è il grande pianista Danilo Rea insieme a Gino Paoli che, rivolgendosi a Baglioni, in un refrain di baudiana memoria, dice: "A te t'ho scoperto io quando cantavi Signora Lia".

Il direttore artistico è ancora protagonista al pianoforte con "Passerotto Non Andare Via", le cui strofe sono intervallate dai commenti di un disturbatore. E' uno schema già proposto. Solo che stasera c'è Emma D'Aquino, volto del tg1, e non la Leosini.

Quando le lancette hanno oltrepassato la mezzanotte arriva anche il momento della comicità con Nino Frassica che, versione carabiniere, sottopone a interrogatorio Baglioni per capire chi è l'assassino di Memo Remigi, che è in sala, vivo, e fa gli scongiuri del caso.

In chiusura viene mostrata la classifica provvisoria e parziale dei 10 big che si sono esibiti: nella parte alta si collocano Max Gazzè, Lo Stato Sociale e la coppia Meta Moro, riabilitati dalla condizione di color che son sospesi.

La terza serata fa registrare un eccellente 51,60% di share e vola con quasi 11 milioni di spettatori. Si attende ora la quarta, quella dei duetti.

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: CONCERTI ED EVENTI

Festival di Sanremo 2018, seconda serata: stavo col Libanese

News dal mondo della musica

Dear Jack e Pierdavide Carone: "Caramelle" non ne voglio più

Dear Jack e Pierdavide Carone: "Caramelle" non ne voglio più

Continua a far parlare di sè la bocciatura della canzone "Caramelle" dei Dear Jack e Pierdavide Carone nelle selezioni per la prossima edizione del festival di Sanremo. Quali sono i veri motivi? [..]

Fabrizio De Andrè: le frasi più belle 20 anni dopo

Fabrizio De Andrè: le frasi più belle 20 anni dopo

L'11 gennaio 1999, all'età di 59 anni, lasciava questa terra Fabrizio De Andrè, non prima di essersi regalato l'immortalità con le sue canzoni. In questo esercizio della memoria vogliamo ricordarlo attingendo dal suo archivio le frasi più belle. [..]

Rubano le chitarre ai Negrita ma cercano di rivenderle alle persone sbagliate

Rubano le chitarre ai Negrita ma cercano di rivenderle alle persone sbagliate

Ritrovate le chitarre rubate la notte di Natale ai Negrita. La storia dei negozianti di Perugia che hanno riconosciuto la refurtiva. [..]

Le 10 migliori canzoni dei Pink Floyd

Le 10 migliori canzoni dei Pink Floyd

A metà degli anni '60 nasceva nel Regno Unito uno dei gruppi più importanti della storia della musica: i Pink Floyd. Visionari, psichedelici, d'avanguardia, sempre in cerca di nuove esperienze sonore che facciano vibrare le corde dell'anima. [..]

Le 10 migliori canzoni dei Queen

Le 10 migliori canzoni dei Queen

Restarci male per un articolo sulle 10 migliori canzoni dei Queen non è solo normale, ma è quasi un atto dovuto. Pensando al gruppo britannico, le prime 10 tracce vengono in mente di getto. Si spingono l'un l'altra sull'uscio della mente nel tentativo di entrare prima di tutte nei nostri pensieri. E quando lo hanno fatto, almeno altri 10 brani reclamano un posto nella top ten. [..]

Le 10 migliori canzoni dei Led Zeppelin

Le 10 migliori canzoni dei Led Zeppelin

La compressione di un repertorio di grandissimo pregio come quello dei Led Zeppelin a una rosa di 10 canzoni comporta esclusioni eccellenti e tagli dolorosi, esclusivo frutto di un gusto personale. [..]

Thirty Seconds To Mars: Jared Leto ferma il concerto perché la security è troppo violenta

Thirty Seconds To Mars: Jared Leto ferma il concerto perché la security è troppo violenta

I Thirty Seconds To Mars stanno portando a termine il loro concerto a Sacramento, California, quando il frontman Jared Leto nota qualcosa che lo induce a interrompere lo show: in platea alcuni addetti alla sicurezza stanno usando le maniere forti con un ragazzo. Lo hanno circondato e scaraventato a terra. [..]

Canzoni di Natale: la playlist sotto l'albero

Canzoni di Natale: la playlist sotto l'albero

Non è Natale senza la musica giusta. Ecco quindi un elenco delle più belle canzoni che contribuiscono a creare l'atmosfera. [..]

Capodanno 2019: la mappa dei concerti

Capodanno 2019: la mappa dei concerti

Tutti i concerti di Capodanno 2019 già confermati città per città [..]