Franz Ferdinand: quando Kapranos venne accusato di spionaggio internazionale


Il rock è trasgressione e per i suoi protagonisti non è raro inciampare in qualche incidente giudiziario. Anzi, diciamo che fa curriculum! Le cause degli arresti sono sempre le stesse: vandalismo, droga, eccessi in genere.

La storia che invece ha come protagonista Alex Kapranos, membro dei Franz Ferdinand, è differente, frutto sfortunate coincidenze. Correva l'anno 2005 quando il gruppo rilasciava il suo album di maggior successo: "You Could Have It So Much Better". Nel tour promozionale c'erano due date in Russia, a San Pietro Burgo e Mosca, concluse le quali la band doveva volare a New York per il live successivo. Tuttavia all'aeroporto di Domodedovo l'ufficio per l'immigrazione tratteneva Kapranos per "accertamenti" in quanto sospettato di essere "persona ad alto rischio per la sicurezza".

Ad attirare l'attenzione delle autorità era stato il passaporto del musicista, sul quale era registrato non come Kapranos ma come Alex Huntley, cognome della madre. Era stato suo padre a fare questa scelta, per permettere al figlio di avere un cognome che avesse un respiro più internazionale, meno identificativo del suo. Non poteva sapere che Huntley era un nome inserito in una lista di passeggeri "no fly" verso gli Stati Uniti.

"C'erano ragazzi in uniforme che mi giravano intorno. Allora capii che si trattava di qualcosa di serio", ha raccontato il rocker al Times. Sfortuna volle che Alex Huntley fossere le generalità usate sotto copertura da Richard Tomlinson, un ex agente dei servizi segreti del MI6, l'agenzia di spionaggio del Regno Unito. Tomlinson aveva utilizzato questo pseudonimo proprio per alcune missioni in Russia.

Successivamente licenziato dal governo britannico, è stato condannato a un anno di carcere per aver pubblicato un libro (intitolato "The Big Breach") in cui descriveva la sua carriera nei servizi, con tanto di informazioni e modalità operative che il Regno Unito avrebbe voluto tenere segrete.

Kapranos, però, al di là del nome e cognome, non aveva nulla in comune con il falso Huntley. Pertanto, nel giro di poche ore, risolto l'equivoco, i Franz Ferdinand ripresero il viaggio verso gli Stati Uniti.

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

GOSSIP E CURIOSITÀ

News dal mondo della musica

Grignani: "quella volta in hotel a Reggio Calabria finì male"


Andare a un concerto di Gianluca Grignani non è mai un'esperienza banale. Nel corso della sua carriera non tutti i live sono stati portati a termine e oggi ricorderemo il perchè.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Nazionale cantanti: la storia


"La nostra storia inizia con un traversone di Gianni Morandi dalla fascia destra". E' la storia della nazionale cantanti, fatta di divertimento, stadi pieni e solidarietà.

GOSSIP E CURIOSITÀ

The Voice Senior: Paolo Emilio Piluso da Casali del Manco incanta i giudici

23/01/2023

La terza edizione di The Voice Senior scopre Paolo Emilio Piluso, ingegnere di Casali del Manco, in provincia di Cosenza.

CONCERTI ED EVENTI

Mariella Nava: l'importanza di un istante

21/01/2023

Il periodo storico che viviamo ci sta mettendo a dura prova. Ma questa incertezza dell'oggi e del domani può essere la molla per ritornare ad apprezzare ogni momento e celebrarne la bellezza nel modo più giusto. Ne abbiamo parlato con Mariella Nava, in occasione dell'uscita del suo nuovo singolo "Alla Salute", che ci ricorda di valorizzare ogni istante e di brindare alla vita.

INTERVISTE

"Starship": se quelle ali potessero parlare

15/01/2023

"Starship" era il nome dell'aereo privato utilizzato da tante rock band per per gli spostamenti nei tour: dai Led Zeppelin a Elton John, da Alice Cooper ai Rolling Stones, e ancora Bob Dylan e Deep Purple, in tanti sono saliti su quello che è considerato il velivolo più rock di sempre.

GOSSIP E CURIOSITÀ

"Last Christmas" sotto attacco: lanciata una raccolta fondi per cancellarla per sempre

04/01/2023

"Last Christmas" degli Wham! dal 1984 è una delle canzoni natalizie per eccellenza. Non a tutti piace e c'è chi la detesta a tal punto da intraprendere una crociata in favore della sua defenestrazione: una coppia inglese, infatti, si è posta l'obiettivo di cancellare il brano dalle rotazioni radiofoniche, dalle tv e dalle piattaforme streaming. Come? Acquistandone i diritti di licenza.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Freddie Mercury: i regali di Natale anche dopo di lui


Freddie Mercury viene descritto da tutti coloro che hanno avuto il piacere di conoscerlo come un uomo generoso, dal gran cuore, sempre proiettato verso i bisogni degli altri, soprattutto nel periodo di Natale.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Maneskin: paura e delirio a Las Vegas

21/12/2022

I Maneskin nei giorni scorsi si sono esibiti a Las Vegas e, a fine concerto, hanno distrutto gli strumenti con cui hanno suonato. I 4.500 spettatori presenti pare abbiano gradito, mentre il popolo del web ha commentato in maniera molto critica l'accaduto. Vediamo perché.

CONCERTI ED EVENTI

Canzoni contro il Natale: il volto amaro della festa

19/12/2022

Se il Natale patinato ha una playlist ben radicata, con Mariah Carey, Wham e Chris Rea, oggi vogliamo darne una anche al sottobosco che si cela oltre le luci e i sorrisi.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Sondaggio

Le canzoni sulla "Pace" - STOP WAR - Quale la tua preferita?

 
Risultati sondaggio
Plastic Ono Band - Give peace a chance
John Lennon - Imagine
Black Eyed Peas - Where is the love
Passengers - Miss Sarajevo
U2 - Peace on Earth
Bruce Springsteen - War
Bob Dylan - Blowin' in the wind
Scorpions - Wind of change
Michael Jackson - Earth Song