Rick Allen: storia del batterista dei Def Leppard con un braccio solo

Rick Allen: storia del batterista dei Def Leppard con un braccio solo

02/11/2020
  • Def Leppard

Rick Allen nasce il 1963 a Dronfield, cittadina di 21.330 abitanti della contea del Derbyshire, in Inghilterra. Entra a far parte dei Def Leppard nel 1978, a soli 15 anni.

La notte del 31 dicembre 1984 è in macchina con la sua ragazza nei pressi di Sheffield. I due sono diretti a casa di amici per festeggiare il Capodanno. Durante il tragitto vengono sorpassati da un'auto, forse con una manovra brusca, che indispettisce l'artista britannico tanto da lanciarsi in una sorta di sfida con questo avversario occasionale. Miglio dopo miglio i pedali vengono spinti sempre più a fondo. Gli animi e i motori si scaldano, finchè Rik compie l'ennesimo azzardo quando è troppo vicino ad una curva. La sua auto, come un proiettile sparato da un fucile, esce di strada, si ribalta più volte e finisce la sua corsa su un muro di pietre, abbattendolo. L'impatto è molto violento. Ciò che succede dopo lo racconta lo stesso batterista: "Sono stato sbalzato dalla macchina, atterrando in un campo, e credo che il mio braccio sia rimasto nell'auto".

Un medico di passaggio recupera il braccio sinistro di Rik, lo fascia e lo mette in ghiaccio per tentare di preservarlo. In ospedale riescono a riattaccarlo, ma una infezione rende necessaria l'amputazione. E' l'ultimo giorno in cui Rik Allen ha entrambi gli arti superiori. Ha solo 21 anni.

Dopo 4 settimane dall'incidente, si ricongiunge ai compagni di band, che non smettono di sostenerlo, senza prendere mai in considerazione l'idea di ingaggiare un altro batterista. Così viene costruita una batteria speciale, che mescola piatti e tamburi con elementi elettronici. Grazie a questo set ibrido, Rik può ancora dire la sua.

Dopo una piccola prova in un pub, venti mesi dopo il terribile incidente, sul palco del "Monster of Rock" nel castello di Donington, si celebra il suo ritorno. La folla in delirio lo acclama, non crede ai suoi occhi. Il braccio destro, l'unico rimasto, è proteso in avanti e finisce nella mano che afferra saldamente la bacchetta. Il cuore batte forte e l'animo, appesantito da un boccone troppo amaro, adesso riceve il giusto premio per la sua strenua resistenza.

Il 1987 esce l'album "Hysteria" che, anche grazie alla sua presenza, è un successo clamoroso, con oltre 20 milioni di copie vendute. Oggi i Def Leppard suonano ancora e dal 1978, ininterrottamente, il loro batterista è Rick Allen, esempio purissimo di come nella vita non ci si debba arrendere mai.

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: GOSSIP E CURIOSITÀ

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

Pooh: deceduto Stefano D'Orazio

News dal mondo della musica

American Music Award 2020: è sempre Taylor Swift

American Music Award 2020: è sempre Taylor Swift

Gli AMA hanno sempre lo stesso padrone: Taylor Swift trionfa anche quest'anno. [..]

Marty McFly ritorna al futuro: "Non andare nel 2020!"

Marty McFly ritorna al futuro: "Non andare nel 2020!"

Torna sulle scene Marty McFly e stavolta collabora con il rapper americano Lil Nas X. [..]

Angela di Mondello: non ce n'è coviddi, capitolo secondo

Angela di Mondello: non ce n'è coviddi, capitolo secondo

Angela di Mondello ancora protagonista: coviddi, canzone, videoclip e sanzione. [..]

Pooh: deceduto Stefano D'Orazio

Pooh: deceduto Stefano D'Orazio

Stefano D'Orazio, storico batterista, autore e voce dei Pooh, è deceduto ieri, all'età di 72 anni. [..]

Rick Allen: storia del batterista dei Def Leppard con un braccio solo

Rick Allen: storia del batterista dei Def Leppard con un braccio solo

Rick Allen è sopravvissuto a un incidente stradale e, nonostante abbia perso un braccio, ha continuato a suonare. Ancora oggi è il batterista dei Def Leppard. [..]

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

Il braccio di Elvis per la campagna di vaccinazioni antipolio: quando non c'erano gli influencer ma ugualmente lo Stato coinvolgeva i personaggi famosi per veicolare il messaggio. [..]

L'anno senza musica...

L'anno senza musica...

Si, lo riconosco, sicuramente il titolo è eccessivo. Non vorrei attribuire altre colpe a questo 2020, già ne ha diverse da scontare, e poi ad essere onesti non è vero che ci ha esclusivamente sottratto cose, anzi potrei dire con serenità che ci ha portato doni in abbondanza: mascherine, gel disinfettanti, distanziamento sociale ed un bel pò di tempo da dedicare a noi stessi.. [..]

Max Pezzali: "Qualcosa Di Nuovo"

Max Pezzali: "Qualcosa Di Nuovo"

Max Pezzali lancia il nuovo singolo "Qualcosa Di Nuovo" e l'omonimo nuovo album. [..]

Ligabue: l'ultimo bacio

Ligabue: l'ultimo bacio

Ligabue e il presunto bacio gay. Non è tempo per noi. [..]

Nemo: concerto per un solo spettatore

Nemo: concerto per un solo spettatore

La pandemia obbliga gli artisti a creare nuovi format e nuove occasioni di esprimersi. Alberto Nemo propone un concerto per un unico spettatore. [..]

Essere Eddie Van Halen

Essere Eddie Van Halen

Eddie Van Halen, uno dei più grandi chitarristi della storia, è deceduto all'età di 65. Adesso è leggenda ma lo era anche prima. [..]