Wind Music Awards 2017: il playback che uccide

Wind Music Awards 2017: il playback che uccide

07/06/2017
  • Gianna Nannini

Dopo la prima serata, scivolata tra cascate di premi e frotte di artisti, il secondo appuntamento dei Wind Music Awards 2017 ha trovato il suo filo conduttore: il playback che uccide.

In genere, è un'ancora di salvezza che azzera le stecche. Quell'ancora, però, qualcuno se l'è legata al collo ed è finito sul fondo. In questi due giorni, diversi big non hanno dato il massimo, neppure quando sono stati chiamati solo ad imitare un pesce rosso.

E' successo a Gianni Morandi nella prima puntata: sui social in tanti hanno bacchettato il cantante di Monghidoro, reo di non conoscere bene il nuovo tormentone di Rovazzi "Volare". Se la base scorre in modo regolare ma il labiale si inceppa o è scoordinato, l'effetto è devastante. Lo sa bene anche la Rai che, sul proprio sito, ha deciso di tagliare lo spezzone in cui Morandi si esibisce. Chi volesse rivederlo, su raiplay non lo troverà.

Ieri sera è successo ancora: protagonista stavolta è stata Gianna Nannini. Il web se l'è presa con la grintosa toscana per il presunto playback. Lei, a fine esibizione, però aveva il fiatone, tanto da scusarsi dicendo "quando canto è così". Rimane il dubbio, anche perché sul palco è solita agitarsi e correre da una parte all'altra. Lo ha fatto anche ieri sera. Intanto ha preso il suo premio per i 98 concerti in un anno. Qualcuno si è chiesto se anche quei live erano tarocchi.

Temistocle Marasco

Ti piacciono i nostri articoli? Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderne nemmeno uno!!

NEWS NELLA CATEGORIA: CONCERTI ED EVENTI

Wind Music Awards 2017, prima serata

Phoenix: il nuovo album parla italiano

News dal mondo della musica

Montone: gelato nero e occhi blu

Montone: gelato nero e occhi blu

Montone lancia la sua "Drink Tropicale" tra i tormentoni estivi: è una foglia d'autunno nell'azzurro mare d'agosto. [..]

Rocco Hunt medita l'addio alla musica: ma che succede?

Rocco Hunt medita l'addio alla musica: ma che succede?

Segnali preoccupanti dal profilo Instagram di Rocco Hunt che, in un lungo sfogo, sembra intenzionato a dire basta con la musica. [..]

Andy Gibb: il fratello minore che non volle entrare nei Bee Gees

Andy Gibb: il fratello minore che non volle entrare nei Bee Gees

I Bee Gees potevano essere 4, invece che 3. Una operazione sempre tutta in famiglia, visto che a infoltire l'organico doveva essere il fratello minore, Andy Gibb. [..]

Valeria Marini multata per il bagno stellare in piazza di Spagna: voleva promuovere il nuovo singolo

Valeria Marini multata per il bagno stellare in piazza di Spagna: voleva promuovere il nuovo singolo

Valeria Marini, allo scopo di promuovere il suo nuovo singolo "Me Gusta", si è tuffata nella Barcaccia, ottenendo lo scopo di far parlare di sè al costo di una multa neanche troppo salata. [..]

Kloer: ho imparato a sognare

Kloer: ho imparato a sognare

Chiara Morelli, in arte Kloer, è una cantante e musicista, con esperienze anche nel mondo del musical. Nonostante la giovanissima età, è già da un pò che ha cominciato a scalare la montagna e ha diverse cose da raccontare. E ce le ha raccontate. [..]

Il ritorno delle Calippe: Romina e Debora protagoniste di un tormentone estivo

Il ritorno delle Calippe: Romina e Debora protagoniste di un tormentone estivo

Le Calippe, divenute virali grazie a una intervista su una spiaggia di Ostia, sono pronte per lanciare il loro tormentone estivo. [..]

Canzoni napoletane: i 10 brani più belli

Canzoni napoletane: i 10 brani più belli

Le canzoni napoletane tradizionali sono conosciute in tutto il mondo e alcune di esse rappresentano un elemento distintivo non solo del popolo partenopeo, ma dell'identità dell'Italia intera. [..]

Nitro: 10 cose che non sapete e 10 cose che sapete su di lui

Nitro: 10 cose che non sapete e 10 cose che sapete su di lui

Nitro è un giovane vecchio del mondo hip pop. Sapete davvero tutto di lui? [..]

Il walkman compie 40 anni

Il walkman compie 40 anni

Buon compleanno a un oggetto destinato a cambiare per sempre la fruibilità della musica. [..]