Working Vibes

Working Vibes

 162

Vota questo testo:
Voto degli utenti: 0.0/10 - Voti totali: 0
Il testo LO GESTISCONO di WORKING VIBES è presente anche nell'album Working vibes (2002)

Working vibes

2002

Lo gestiscono


Lo gestiscono, il terreno della mia nazione.
Lo gestiscono, il valore di ogni mia creazione.
Lo gestiscono, questo stato democratico.
Ma non mettono le mani sul mio stato d'animo.

Lo gestiscono, il terreno della mia nazione.
Lo gestiscono, il valore di ogni mia creazione.
Lo gestiscono, questo stato democratico.
Ma non mettono le mani sul mio stato d'animo.

Troppa gente spara sui ragazzi ma che vuoi,
tanto poi i disadattati siamo sempre noi.
Affibbiano un cartello a noi soggetti perché
scrivono che un giovane oggi sappia solo uccidere.
Non fanno distinzione tra chi spara merda in vena
e chi non fuma erba se la canna non è piena.
Noi fuori dal mondo, loro lo gestiscono,
dimostrano dei fatti ma i fatti non si capiscono.
E allora si stupiscono se ci sono ribellioni,
si stupiscono per troppe manifestazioni,
si stupiscono se nascono i centri sociali,
si stupiscono quando dimostri quanto vali.
Questa realtà vissuta in città,
la gente ne parla ma in fondo non sa
che il campo visivo è molto più vasto
se alzi la testa e guardi più in là.
Di divisione di beni
tra chi nel bene ci sperpera
penetra e perpetra,
pensa anche a noi
ma da quando in qua.

Lo gestiscono, il terreno della mia nazione.
Lo gestiscono, il valore di ogni mia creazione.
Lo gestiscono, questo stato democratico.
Ma non mettono le mani sul mio stato d'animo.

Lo gestiscono, il terreno della mia nazione.
Lo gestiscono, il valore di ogni mia creazione.
Lo gestiscono, questo stato democratico.
Ma non mettono le mani sul mio stato d'animo.

Gestiscono la terra in cui coltivo,
hanno distrutto le mie fondamenta mentre costruivo.
Hanno negato ogni speranza di uno spazio dove esprimersi,
per unirsi e non dividersi, per amarsi e non distruggersi.
Hanno causato morti, guerre, odio e distruzioni
per mano di padroni che gestiscono nazioni,
hanno rubato la mia libertà e la mia fiducia,
io guardo il mio paese ma il mio paese brucia.
Io guardo la mia vita, ma la mia vita brucia.
Io guardo il mio futuro, ma il mio futuro brucia.
Realtà e vita di strada mentre la mia strada brucia,
io guardo il mio me stesso ma il mio me stesso brucia.

No no no no no no,
gestiscono il mio mondo.
No no no no no no,
riemergono dal fondo.
No no no no no no,
nascosti sullo sfondo.
No no no no no no,
no no no no no no.

Lo gestiscono, il terreno della mia nazione.
Lo gestiscono, il valore di ogni mia creazione.
Lo gestiscono, questo stato democratico.
Ma non mettono le mani sul mio stato d'animo.

Lo gestiscono, il terreno della mia nazione.
Lo gestiscono, il valore di ogni mia creazione.
Lo gestiscono, questo stato democratico.
Ma non mettono le mani sul mio stato d'animo.

Fatti e misfatti violenti,
immagini senza commenti:
spartizione degli ultimi continenti
per mano degli 8 potenti,
tra chi sfratta,
nei trattati di chi tratta,
tra chi trotterella al trotto,
in questi tratti ormai la tratta si è protratta.
Il fatto è che noi siamo burattini,
Hey Hombre!
E Buenas Dias se poi il gioco si rompe.
Non voglio far politica, soltanto un'ultima critica
e mi rincresce vedere qua un sistema giudiziario a stelle e strisce.
Buttiamo giù 'sto muro col SoundSystem,
vediamo chi resiste,
capiamo chi persiste perché insiste,
consiste nell'avere potenza contro i potenti,
ce la faremo se saremo in tanti, costanti.
Anche quando ci sarà dolore,
fin quando la mia morte non distruggerà il mio amore.
Premetto a scanzo di equivoci,
non ci stiamo organizzando per i miracoli.
Dimmeli! Dimmeli!
Terrori e paure per tutti noi uomini.

Lo gestiscono, il terreno della mia nazione.
Lo gestiscono, il valore di ogni mia creazione.
Lo gestiscono, questo stato democratico.
Ma non mettono le mani sul mio stato d'animo.

Lo gestiscono, il terreno della mia nazione.
Lo gestiscono, il valore di ogni mia creazione.
Lo gestiscono, questo stato democratico.
Ma non mettono le mani sul mio stato d'animo.

Lo gestiscono, il terreno della mia nazione.
Lo gestiscono, il valore di ogni mia creazione.
Lo gestiscono, questo stato democratico.
Ma non mettono le mani sul mio stato d'animo

Lascia un commento alla canzone

Biografia

Working Vibes is a bit of a mystery to us. Their discography includes Danzhallution.

Artisti correlati

News dal mondo della musica

Le cose più strane lanciate sul palco durante un concerto

04/02/2023

Durante i concerti, non di tutti gli artisti ma di molti, capita che i fan tirino sul palco oggetti di varia natura, nell'intento di stabilire un contatto, di recapitare un messaggio o soltanto di farsi notare. Vediamo quali.

GOSSIP E CURIOSITÀ

The Who: il nuovo album "Live At Wembley" con l'orchestra

01/02/2023

Gli Who hanno reso nota l'uscita di un nuovo album dal vivo intitolato "The Who Live At Wembley With Orchestra", disponibile dal 31 marzo.

NUOVE USCITE MUSICALI

Grignani: "quella volta in hotel a Reggio Calabria finì male"


Andare a un concerto di Gianluca Grignani non è mai un'esperienza banale. Nel corso della sua carriera non tutti i live sono stati portati a termine e oggi ricorderemo il perchè.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Nazionale cantanti: la storia


"La nostra storia inizia con un traversone di Gianni Morandi dalla fascia destra". E' la storia della nazionale cantanti, fatta di divertimento, stadi pieni e solidarietà.

GOSSIP E CURIOSITÀ

The Voice Senior: Paolo Emilio Piluso da Casali del Manco incanta i giudici

23/01/2023

La terza edizione di The Voice Senior scopre Paolo Emilio Piluso, ingegnere di Casali del Manco, in provincia di Cosenza.

CONCERTI ED EVENTI

Mariella Nava: l'importanza di un istante

21/01/2023

Il periodo storico che viviamo ci sta mettendo a dura prova. Ma questa incertezza dell'oggi e del domani può essere la molla per ritornare ad apprezzare ogni momento e celebrarne la bellezza nel modo più giusto. Ne abbiamo parlato con Mariella Nava, in occasione dell'uscita del suo nuovo singolo "Alla Salute", che ci ricorda di valorizzare ogni istante e di brindare alla vita.

INTERVISTE

"Starship": se quelle ali potessero parlare

15/01/2023

"Starship" era il nome dell'aereo privato utilizzato da tante rock band per per gli spostamenti nei tour: dai Led Zeppelin a Elton John, da Alice Cooper ai Rolling Stones, e ancora Bob Dylan e Deep Purple, in tanti sono saliti su quello che è considerato il velivolo più rock di sempre.

GOSSIP E CURIOSITÀ

"Last Christmas" sotto attacco: lanciata una raccolta fondi per cancellarla per sempre

04/01/2023

"Last Christmas" degli Wham! dal 1984 è una delle canzoni natalizie per eccellenza. Non a tutti piace e c'è chi la detesta a tal punto da intraprendere una crociata in favore della sua defenestrazione: una coppia inglese, infatti, si è posta l'obiettivo di cancellare il brano dalle rotazioni radiofoniche, dalle tv e dalle piattaforme streaming. Come? Acquistandone i diritti di licenza.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Freddie Mercury: i regali di Natale anche dopo di lui


Freddie Mercury viene descritto da tutti coloro che hanno avuto il piacere di conoscerlo come un uomo generoso, dal gran cuore, sempre proiettato verso i bisogni degli altri, soprattutto nel periodo di Natale.

GOSSIP E CURIOSITÀ

Sondaggio

Le canzoni sulla "Pace" - STOP WAR - Quale la tua preferita?

 
Risultati sondaggio
Plastic Ono Band - Give peace a chance
John Lennon - Imagine
Black Eyed Peas - Where is the love
Passengers - Miss Sarajevo
U2 - Peace on Earth
Bruce Springsteen - War
Bob Dylan - Blowin' in the wind
Scorpions - Wind of change
Michael Jackson - Earth Song