Testo Scappati di casa di Guè Pequeno

Scappati di casa

Fatti l’uno per l’altra, credici (credici)
Tu con i soldi, io con i debiti (Tu con i soldi, io con i debiti)
Non eri bella normale ma di quella bellezza che abbaglia
E quindi oltre che per l’occhiaia,
Io c’avevo sempre su i RayBan.
Il tuo tipo non accettava che non volevi starci più assieme
Ti trattava come un cane perché era stato allevato da iene
La prima volta che l’abbiamo fatto alla festa di quelle tue due amiche ricche
ricordo la terra ha tremato, magnitudo 10 scala Richter
Profumo di donna come Al Pacino,
io dietro di te, tu che stringi il cuscino
negli occhi come di Pechino
Rosso un casino tipo pachino (?)
I problemi ora sono giganti, tipo elefanti in una cristalleria,
Se non me ne vado via è come se muoio ad orologeria.
I tuoi genitori ti han sbattuto fuori, ti chiamo hai la batteria scarica
Fatti ogni singola droga, per asciugarti ogni singola lacrima
Quando ti trova e minaccia alla fine hai capito che lui no, non scherza
Ma se sotto la pioggia balliamo, sopravvivremo anche alla tempesta


Così,
anche col buio e tuoni al nostro orizzonte,
Con tutti contro ma tu con me, io con te
Come se fossimo scappati di casa
E così,
anche col buio e tuoni al nostro orizzonte,
Con tutti contro ma tu con me, io con te
Come se fossimo scappati di casa


Mi son sempre chiesto che cosa avrei fatto domani
Finché ti accorgi che
Il fottuto domani è già oggi,
E non hai sincronizzato i fottuti orologi.
Sognavo più euri possibili imbavagliando il banchiere
Perché uno come me, frate, se vede la luna la vede soltanto sul fondo bicchiere
Dio s’era incazzato per una mela,

Con tutta la merda che ho fatto prova a pensare con me quanto cazzo se la sia presa
Se vinco contro la coscienza, vinco la guerra con la mia esistenza
Tu profumi di soldi, i soldi di coca, la coca di benza
Cosa mi tiene legato qua? Nemmeno io so cosa voglio (no),
Provando a diventare ricco con la paranoia che sennò mi impicco
Sono fuori come un paraurti,
Amici stupidi, nemici furbi.
Muoviti a far la valigia,
Il primo giorno del resto della nostra vita
È meglio che la guidi tu, non voglio fare macelli
A me sembra che la patente me l’abbia consegnata Bocelli
In silenzio tremiamo, arriviamo
(Dove?)Dove nella vostra lingua
(Cosa?)sappiamo soltanto dire “noi non parliamo la vostra lingua”


Così,
anche col buio e tuoni al nostro orizzonte,
Con tutti contro ma tu con me, io con te
Come se fossimo scappati di casa
E così,
anche col buio e tuoni al nostro orizzonte,
Con tutti contro ma tu con me, io con te
Come se fossimo scappati di casa


Freddo come un serpente,
Io che ero solo anche in mezzo alla gente
Siamo il fango e il diamante, per sempre
Io che ero solo anche in mezzo alla gente
Siamo il fango e il diamante, per sempre
Per sempre, per sempre
Il giorno che distribuivano il cuore
Penso io fossi altrove, la testa chissà dove
Piuttosto che l’amore, preferivo un Range Rover
Adesso fuori piove, adesso noi game over
Game over, game over, game over

 
 

Guè Pequeno - Le ultime news

Marracash: una "Persona" nuova

Marracash: una "Persona" nuova

Reduce dal successo di "Margarita", uno dei principali tormentoni dell'estate 2019, Marracash lo scorso 31 ottobre ha pubblicato il suo sesto album in studio intitolato "Persona". [..]

Mostro: primo in classifica con "Ogni Maledetto Giorno"

Mostro: primo in classifica con "Ogni Maledetto Giorno"

C'è un Mostro in vetta alla classifica Fimi dei dischi italiani più venduti della settimana. Il rapper romano classe 1992 si è messo alle spalle Guè Pequeno che, dopo aver conquistato il disco di platino con "Gentleman", si accomoda al secondo posto. [..]

Fedez contro Marracash e Guè Pequeno: il litigio è servito

Fedez contro Marracash e Guè Pequeno: il litigio è servito

Marracash e Fedez non si amano e negli ultimi giorni lo hanno mostrato chiaramente con una serie di fraseggi che non lasciano spazio all'interpretazione. Tutto è cominciato con l'intervista rilasciata da Marracash e Guè Pequeno al Corriere della Sera [..]

News dal mondo della musica

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

Quando Elvis si vaccinò in diretta tv

Il braccio di Elvis per la campagna di vaccinazioni antipolio: quando non c'erano gli influencer ma ugualmente lo Stato coinvolgeva i personaggi famosi per veicolare il messaggio. [..]

L'anno senza musica...

L'anno senza musica...

Si, lo riconosco, sicuramente il titolo è eccessivo. Non vorrei attribuire altre colpe a questo 2020, già ne ha diverse da scontare, e poi ad essere onesti non è vero che ci ha esclusivamente sottratto cose, anzi potrei dire con serenità che ci ha portato doni in abbondanza: mascherine, gel disinfettanti, distanziamento sociale ed un bel pò di tempo da dedicare a noi stessi.. [..]

Max Pezzali: "Qualcosa Di Nuovo"

Max Pezzali: "Qualcosa Di Nuovo"

Max Pezzali lancia il nuovo singolo "Qualcosa Di Nuovo" e l'omonimo nuovo album. [..]

Ligabue: l'ultimo bacio

Ligabue: l'ultimo bacio

Ligabue e il presunto bacio gay. Non è tempo per noi. [..]

Nemo: concerto per un solo spettatore

Nemo: concerto per un solo spettatore

La pandemia obbliga gli artisti a creare nuovi format e nuove occasioni di esprimersi. Alberto Nemo propone un concerto per un unico spettatore. [..]

Essere Eddie Van Halen

Essere Eddie Van Halen

Eddie Van Halen, uno dei più grandi chitarristi della storia, è deceduto all'età di 65. Adesso è leggenda ma lo era anche prima. [..]

GF VIP: la gaffe su Anna Tatangelo

GF VIP: la gaffe su Anna Tatangelo

Nel GF VIP si parla a ruota libera da quando la convivenza coatta ha fatto dimenticare la presenza delle telecamere. Tra i tanti discorsi affrontati c'è anche quello su Anna Tatangelo, personaggio a quanto pare "oscuro" per almeno alcuni abitanti della casa. [..]

Fiorella Mannoia: "Padroni Di Niente"

Fiorella Mannoia: "Padroni Di Niente"

Nuovo album e nuovo tour per Fiorella Mannoia. [..]

Rolling Stone riscrive la classifica dei migliori 500 album: è polemica

Rolling Stone riscrive la classifica dei migliori 500 album: è polemica

Le classifiche sono belle, ma anche scivolose. E sono destinate a cambiare. Così appare del tutto normale che la rivista Rolling Stone aggiorni di tanto in tanto la classifica dei migliori 500 album di sempre. [..]

Slash: lettera di scuse per quella chitarra sulla strada del cuore

Slash: lettera di scuse per quella chitarra sulla strada del cuore

Uno Slash quattordicenne chiede scusa attraverso una lettera alla sua fidanzata di allora per averla trascurata preferendo la chitarra. [..]

Nahaze: non sentirsi, bensì essere Intelligente

Nahaze: non sentirsi, bensì essere Intelligente

Nathalie Hazel Intelligente. Non si tratta di una sviolinata, bensì del cognome di Nahaze, giovane promessa della musica italiana, già attenzionata dalle più importanti etichette d'oltre oceano. [..]